Il boom di openskycinema.it

Abbiamo distribuito il nuovo numero del Corriere del Cinema (scarica qui la versione digitale). L’edizione è dedicata allo straordinario incremento delle iscrizioni al portale openskycinema.it, cresciute del 43% nel solo mese di gennaio. Un boom. Il risultato è stato conseguito grazie a importanti distributori che hanno affidato a Opensky Cinema la gestione dei loro contenuti, valutando positivamente l’efficacia del servizio.

Adesso sono quasi 1000 gli esercenti iscritti al portale, che hanno quindi la possibilità di scaricare i film via banda larga e ordinare corredi (come pure gli hard disk). Con il numero degli iscritti aumentano di conseguenza il numero dei download di DCP (nell’ultimo trimestre oltre 1000) e del numero dei corredi ordinati (e consegnati a domicilio), incrementando in maniera esponenziale il trend di un’espansione che ha tenuto sin dal momento del lancio del servizio di download dei DCP e dei trailer un ritmo regolare.

Nell’evidenza dei numeri, il mondo professionale del cinema si sta convincendo ad adottare lo stesso modello di fornitura e di acquisto ormai abituale per milioni di persone e per le necessità più diverse sviluppato attraverso la rete internet: pensiamo per esempio all’e-commerce o all’home banking. È un modello che ha permesso grande disponibilità di prodotti e di servizi, comodità d’uso e convenienza.

Opensky ha portato nel mondo del cinema italiano questo stesso modello, prima lanciando il servizio di download e poi quello per ordinare i corredi, proponendo il suo portale openskycinema.it secondo la logica dell’one-stop-shop, ovvero un unico punto di riferimento (digitale) in cui poter trovare i contenuti e i materiali necessari per la vita della sala.

Insomma, questa è un’innovazione che ha seguito a distanza di una decina d’anni quella della delivery via satellite, il sistema che ha contribuito a diffondere più velocemente la tecnologia digitale nei cinema del nostro mercato. Adesso Openky fa nuovamente da battistrada grazie ai servizi che sfruttano la banda larga e che delineano un modo di gestire la sala all’insegna di una maggiore flessibilità con la possibilità di sfruttare, anche in seconda visione, i titoli più affini ai gusti del pubblico di riferimento.

I servizi online di Opensky danno all’esercente la facoltà di scegliere e di stabilire in autonomia la programmazione e ciò spalanca la porte ad uno scenario inedito dalla portata innovativa.

— giovedì 29 marzo